martedì 27 ottobre 2009

Con Holly e Benji

Uscivo da scuola alle quattro, la mamma mi aspettava a casa dove c'erano anche zia Lu e zio Giò, insieme facevamo merenda e poi guardavamo "Bim, Bum, Bam". Lo ammetto sono cresciuta a Nutella e Bonolis.
I cartoni animati erano sempre gli stessi e si ripetevano di anno in anno: Lady Oscar, Il tulipano nero, Tutti in campo con Lotti, Dolce Katy, Mimi e le ragazze della pallavolo, Sampei e poi loro Holly e Benji.
Con Lotti avevamo costretto nonno Franco, allora solo papà, a costruirci delle mazze da golf in legno. Ci allenavamo ogni giorno fino al sequesto da parte di nonna Grazia, allora solo mamma, che riteneva le mazze troppo pericolose per noi e per i mobili di casa.
Con Mimì ci siamo trasformati in giocatori di pallavolo, il nostro avversario era sempre il muro di casa, quello ad est. Non ci importavano i giusti rimproveri del nonno, preoccupato per le auto dei clienti in circolazione. Era il nostro muro preferito e sfidare il divieto lo rendeva ancora più attraente.
MA il primo vero incubo per la nonna sono stati "Holly e Benji". Zio Giò veniva assorbito da quelle interminabili partite, dalle rovesciate di Holly che restava sospeso in aria fino alla puntata successiva, dal campo di calcio lungo quanto l'intero Giappone.
Zio Giò cercava di imitare i due campioni e per meglio calarsi nella parte costringeva anche "la Maura", parrucchiera della nonna che tagliava i capelli anche a noi fratelli, a seguire il cartone perchè voleva i capelli "alla Holly e Benji". La poverina già avrebbe avuto difficoltà a replicare il taglio di uno dei due ma sintetizzare in un unico taglio il caschetto corto nascosto dal mitico berretto rosso di Benji con il ciuffo chilometrico di Holly era impresa impossibile che lasciava sempre Zio Giò insoddisfatto.
.
Ieri sera ero alle prese con l'aereosol, nè Marco nè Luca mi ascoltavano. Ho pensato che il nuovo televisore ha Boing e che potevano provare. C'erano proprio loro! La sigla era diversa da quella che ricordavo ma loro erano gli stessi, nemmeno una piccola ruga dopo quasi 25 anni.
Marco ha seguito la partita, si tuffava sul divano ad ogni azione, tifava per i bianco-blu, non gli piaceva quello con il cappellino rosso. Io elencavo come una invasata i nomi di tutti i personaggi, mai dimenticati: Patty, la bambina innamorata di Holly a capo del gruppetto di fans urlanti a bordo campo; Bruce in panchina; Tom attaccante insieme a Holly.
Luca non era interessato ma si è fatto travolgere dal nostro entusismo.
.
Ieri sera nessuno ha fatto l'aereosol durante la partita.
.
PS: Se avete più di 1o anni e vi ricordate il cartone, fate un salto qui

12 commenti:

  1. Il cartone me lo ricordo eccome! Io ero più da Mimì, Jenny la tennista, Mila e Shiro... Holly e Benji invece hanno fatto compagnia a mio fratello.
    Ma hai notato quanto fossero "bellicosi" quegli sport?
    Siamo proprio cresciute nell'era degli "yuppies"...
    Chissà che effetto fanno certi modelli adesso ai nostri figli, abituati ai ritmi rallentati dei Teletubbies e degli amici di Winnie the Pooh?

    RispondiElimina
  2. @Mamma in 3D: non sono molto aggiornata sui cartoni di oggi, i miei ancora non li guardano e ieri sera è stato un esperimento. Però ho riguardato volentieri la partita e ho notato che insieme all'agonismo/rivalità in campo, a fine partita tutti i giocatori si sono stretti la mano da amici. Un bel messaggio che ho cercato di enfatizzare con i bambini. Al di là del cartone, penso sia importante non lasciarli da soli e condividere con loro le scene che vedono.
    Un abbarccio grande.

    RispondiElimina
  3. Io lo adoravo!
    (torno più tardi, ora sono con una mano sola e vado di fretta...)

    RispondiElimina
  4. non ricordo Dolce Katy!?!
    io guardavo anche Holly e Benji
    ma il mio cartone preferito è sempre candy candy seguito da mila e shiro, lady oscar e prendi il mondo e vai, mentre alla rai da sempre anche tutt'oggi l'indimenticabile Anna dai Capelli rossi
    mammina74

    RispondiElimina
  5. neanch'io ricordo Dolce Katy?

    ps: c'è un regalo per te sul mio blog...
    buona giornata

    RispondiElimina
  6. E che dire della dimostrazione della sfericità della terra? Quando, dopo 4-5 minuti di corsa ininterrotta e un numero imprecisato di dribbling, la traversa della porta avversaria cominciava a spuntare timidamente dai ciuffi d'erba rasata del campo?

    RispondiElimina
  7. grandissimo post, Renata! anche io oggi pensavo a Holli e Benji! che falsh! ma è possibile che a me piacesse Bruce???

    e.. quoto Do minore, uno dei grandi problemi della fisica moderna!

    grazie, per i ricordi e il sorriso!
    a presto. s.

    RispondiElimina
  8. è vero quello che dice Do Minore, il campo era interminabile... per non parlare di Mimì, la pappa stava sospesa anni e non cadeva mai, mentre lei si inarcava a prepararare la schiacciata...

    RispondiElimina
  9. Ondaluna, un abbraccio grande!
    @Mammina 74 e Rosita: date un'occhiata qui: Dolce Katy.Dimenticavo, grazie mille Rosita del pensiero, vado a curiosare nel tuo blog!
    @ Do Minore... porta finalmente appariva all'orizzonte, attaccante in posizione a fondo campo, colpita la palla... SIGLA! :-)
    @Silvietta: Bruce era simpaticissimo, avevi già capito tutto fin da piccola!
    @Valewanda: rovesciate e inarcate da contorsionisti! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Holly e Benji piacevano tanto anche al mio figlio grande, che non ne perdeva una puntata, cercando poi di imitare quelle corse infinite e quei lanci eterni...
    Ma io ricordo anche Candy Candy.. e con la scusa del bambino (in verità poco interessato), lo guardavo io!

    RispondiElimina
  11. @Cautelosa: ma vedi, un po' quello che inizio a fare io con i miei bimbi! :-)

    RispondiElimina
  12. ho visto ... non mi piaceva granchè la schiavizzavano troppo!!!
    mammina74

    RispondiElimina