mercoledì 11 novembre 2009

Giroarrosto

Tutto ebbe inizio con l’acquisita consapevolezza che il corso "Delfino 2" era solo il livello successivo al "Principiante".
Poi una breve parentesi con lo stile spermatozoo ubriaco, subito sostituito dallo stile orso.
Infine "Irma la dolce" sfogò le sue frustrazioni su una Renata provata da una lezione in quasi totale apnea ma respira, respira, respira… sono arrivata alla sesta lezione per me, dodicesima per gli altri.

Ieri Laura, l'istruttrice addestrata dai marines che mi considera un caso disperato ma recuperabile, ha proposto il “girarrosto”.
Sembravo una bobina impazzita che roteava nell’acqua, incurante delle corde che delimitano la corsia.
Sensazione indescrivibile, da provare: tre bracciate a stile, giro su se stessi, cinque bracciate dorso, giro su se stessi, tre bracciate stile…
Vedete solo di non divertirvi troppo perché le capocciate a fondo vasca fanno male!

7 commenti:

  1. Stesso esercizio visto fare dal mio Bimbo Grande, che, al terzo anno di piscina, si sta preparando al salto di qualità con un'istruttrice di quelle davvero toste: per imparare la respirazione e a girare la testa nel modo giusto, due bracciate a stile e due bracciate a dorso.
    Rispetto ai miei ricordi di addestramento tradizionale, il girarrosto mi è sembrato geniale (sarà che, a vederlo fare ai bambini, sembra più semplice...).
    Vai, che sei forte!!!

    RispondiElimina
  2. a me piaceva un sacco: usi lo stile per andare e il dorso per respirare. certo, andare dritti è un'utopia...

    vai, che sei forte!
    a presto, s.

    RispondiElimina
  3. Invidio la tua determinazione, brava!

    RispondiElimina
  4. renata, sono troooppo divertenti questi racconti dalla piscina!! Irma la dolce a parte, ovvio ;-)) E fanno anche venire una gran voglia di imparare a nuotare come dio comanda... chissà, più avanti ^...^ (ho la stessa avversione per le immersioni, ahimé. I tuoi progressi mi danno speranza...)
    E comunque: bravissima e tenace!

    RispondiElimina
  5. Da una che ha lottato (e perso tutte le battaglie) contro la sua incapacità innata per nuotare: chapeau!

    RispondiElimina
  6. @Mamma in 3D:hai ragione, anche io l'ho trovato molto utile e mi sono divertita moltissimo!
    @Silvietta: Irma la dolce non c'era ieri, forse lei avrebbe continuato a nuotare dritta!!! :-)
    @Ondaluna: è che sono brianzola e si sa che i brianzoli sono un po' braccini: ho pagato il corso non vorrai mica che molli propio ora! Un abbraccio.
    @Mammalisa: dai buttati vedrai che sarà anche divertente!
    @Andrea: se ce l'ho fatta io che nemmeno facevo la doccia perchè non sopportavo l'acqua sulla testa... perchè non ti iscrivi nella stessa piscina a gennaio, potremmo andare insieme il martedì!

    RispondiElimina
  7. "...Sembravo una bobina impazzita che roteava nell'acqua..." Mi fai morire dal ridere...sei troppo simpatica!!!

    RispondiElimina