lunedì 29 giugno 2009

La barca dei Santi Pietro e Paolo

La notte tra il 28 e 29 giugno, la notte che precede la festività dei santi Pietro e Paolo, tradizione vuole che si prepari "la barca". Si posa un contenitore di vetro pieno d'acqua sul davanzale della finestra e si lascia cadere sul fondo un albume d'uovo. Durante la notte la parte più consistente dell'albume resta sul fondo e da questa si innalzano filamenti che assomigliano a tante vele: il miracolo della Barca!
Questa usanza, di origine veneta, è sempre stata molto diffusa a casa mia. La mattina del 29, dopo aver a lungo apprezzato la nostra barca, andavamo a trovare Maria e Angelina, due anziane cugine di mio padre, vere esperte dell'arte navale. Maria interpretava la forma delle vele e ci incantava con il suo racconto di orgine agreste, con i suoi pronostici sul raccolto dei contadini della zona e con il suo entusiasmo quasi infantile nei confronti di quella barchetta che era sempre più bella e più grande della nostra ma non abbiamo mai scoperto il perchè.
.
Ieri sera Marco e Luca hanno preparato tutto l'occorrente per la loro barca. Marco continuava a fare domande, cercava di immaginare quello che avrebbe trovato l'indomani mattina e molto probabilmente nella sua testa aveva impressa l'immagine di una vera nave e quella sperava di trovare. Al risveglio però c'era solo un misera scialuppa di salvataggio che galleggiava a bordo barattolo. Probabilmente i due Santi si erano dimenticati di noi ma la delusione di Marco era tale che abbiamo improvvisato la barca del giorno dopo: infondo non erano ancora le sette e probabilmente i due Santi non avevavo ancora ultimato il loro giro notturno. Tempo quindici minuti la nuova barca aveva già vele molto alte, un vero veliero pronto a solcare il lago di Tiberiade.
Vuoi vedere che dopo tanti anni abbiamo scoperto il segreto di Maria e Angelina?

4 commenti:

  1. Con voi partirò...per mari su navi che io non so...!!!!!!
    :-)

    RispondiElimina
  2. Ehi, ma questa la sconoscevo. Vedi che faccio bene a passare qua tutti i giorni? ;-)
    ps Buona settimana.

    RispondiElimina
  3. @Scusate il ritardo ma ieri sera avevo la "serata donne" e non vi ho risposto. Giovanna decidiamo il mare e è fatta! Babuska vedi un po' che cosa ti insegno? Dopo tutti i consigli in cucina che mi passi dal tuo sito, riesco a proporti anche io un modo diverso per reciclare gli albumi :-)

    RispondiElimina
  4. Che bella tradizione... poeticissima!

    RispondiElimina