domenica 24 ottobre 2010

Difficile rinunciare

Sto leggendo "Nonsolodue" seduta sul divano. Luca tra le mie gambe abbracciato al suo enorme barbapapà rosa. Marco guarda la copertina del libro...
"Mamma ti muovi a fare il terzo fratellino?"
"Marco non è così semplice.. e poi amore mio, qualche mese fa ho detto a papà che non ero poi tanto certa di volere un altro figlio, di uscire di nuovo dal mondo del lavoro per vivere il mio anno sabatico fatto di notti in bianco, pannolini, pappe per poi rientrare di nuovo tra gli adulti e scoprire di essere considerata quasi una neo assunta."
"Si invece, tu devi andare all'ospedale e così arriva, perchè io mi ricordo che eravamo andati all'ospedale ed è arrivato Luca!"
"Marco non guardarmi con quella faccia e non protestare, anche se vado all'ospedale ora non torno a casa con un altro fratellino e tu papà di Marco non farmi sentire in colpa per averti confidato i miei pensieri, per aver smesso di desiderare un altro figlio, in fondo non abbiamo interrotto la ginnastica propedeutica che poi per noi non è mai stata una garanzia del risultato; ho solo smesso di sperare che dopo il due viene il tre e ho smesso perchè anche per me ci sono periodi in cui i dubbi sono maggiori delle certezze."
"Io invece voglio una sorellina che viene all'asilo con me e gioca e la voglio chiamare Nuda e basta"
"Ecco ti ci metti anche tu Luca, piccola cozza dispettosa...
..ecco dicevo non è tempo per un altro anno sabatico che coinciderebbe con la fine di ogni prospettiva di crescita professionale perchè l'hanno detto anche al Cascade aziendale: se sei donna hai le stesse opportunità di un uomo ma solo fino a quando decidi di avere figli perchè da quel momento puoi continuare a lavorare 16 ore al giorno, a lavorare anche più dei colleghi uomini e avere competenze, capacità, carattere... ma non puoi pensare a periodi prolungati di trasferte e se anche potessi troverebbero altro per farti capire che se vuoi essere mamma a qualcosa devi rinunciare. Ma io mamma lo sono già e mi hanno già fatto rinunciare... ragazzi lasciatemi riflettere ancora un po', però Nuda???"

8 commenti:

  1. mia cara ti capisco perfettamente! riniziare dopo una maternità è difficile, specie ora che hai riavuto qualcosa di interessate e gratificante, che il lavoro non è più una "perdita di tempo per avere lo stipendio". la scelta è dura e, secondo me, spetta solo ed esclusivamente a te perchè hai voglia a dire che i bimbi si fanno in due ... i "maschi" non rinunciano proprio a nulla!!!!
    ti abbraccio forte e con tanta solidarietà
    mammina74
    ps. io vorrei tanto tanto il 2° e ancora non posso neanche sognarlo!!!
    ps.2 come mai hai cambiato lo sfondo? è molto "caldo" e bello anche questo, ma l'altro era più "particolare"
    ciaooooooooo

    RispondiElimina
  2. anche io, che non ho ancora il secondo e sto cominciando a desiderarlo ora, vorrei poter pensare che ce ne sarà anche un terzo soprattutto per non pensare che la seconda sarà l'ultima gravidanza... per lasciarmi aperta una porta... che poi chissà se arriverà mai...
    bello il nuovo look del blog!
    baci. Je

    RispondiElimina
  3. @La verità.... è che non sono riuscita a ritornare al vecchio sfondo, non è più tra le opzioni disponibili e questo non mi dispiaceva...

    RispondiElimina
  4. Io invece sono ancora all'inizio.
    Sono in quella fase in cui devo ancora cominciarlo un lavoro e una carriera e poi pensare di "metterlo in stand-by" per un figlio... Però lo desidererei così tanto un bambino, ma così tanto...
    A volte mi sembra quasi di non essere compresa da nessuno quando tutti mi dicono "Ma sei giovane, sei bella, hai il mondo hai tuoi piedi, hai tutto il tempo che vuoi, per cercare, iniziare, disfare e ricominciare..." Ma io non mi sento così. Potrei lontanamente provare ad immaginare la mia vita senza una carriera, ma assolutamente, non senza un figlio.
    Sbaglio forse..? Non so, in questo periodo poi sono talmente confusa che non so nemmeno da che parte farmi.

    PS: Per chi se lo stesse chiedendo, ho 26 anni e no, l'uomo giusto non l'ho ancora incontrato.

    RispondiElimina
  5. Ciao Renata, hai descritto chiaramente la situazione... In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  6. @Un grazie a chi è passato di qui; non lo so se sono pronta per un altro figlio e visto che nel mio caso non dipende da me o meglio da noi... lascio al caso: se succede bene, se non succede va bene comunque così!
    @A Marissa che mi hai fatto sorridere con l'ultima frase ma che con quella stessa frase mi ha fatto riflettere e pensare a cosa pensavo io quando ero un po' più giovane di te, non di molto. E poi io ci pensavo ad una vita senza figli, ci pensavo ad una vita di sola carriera... anzi ti rispondo con un post, appena ho un pochino più di tempo, per ora un abbraccio...

    RispondiElimina
  7. Un capo.... quello tranquillo....26 ottobre 2010 08:42

    il ritorno al blog e l'aggiornamento del profilo, dovuto al .. passare del tempo, avevano bisogno di essere evidenziati con un nuovo look anche in tema con la foto. Bello ... x il terzo o LA TERZA ..allenatevi ah ah. Ciao

    RispondiElimina
  8. Grazie, allora aspetto paziente il post in questione...! Mi incuriosito un bel pò!

    RispondiElimina